sabato 1 marzo 2008

Per sempre di Giuseppe Ungaretti


http://accel92.mettre-put-idata.over-blog.com/0/06/82/35/gifs-diddl/gifs-accueil/fonds-ecran-diddl/images-diddl/didll-et-pimboli.jpg


Senza niuna impazienza sognerò,
Mi piegherò al lavoro
Che non può mai finire,
E a poco a poco in cima
Alle braccia rinate
Si riapriranno mani soccorrevoli,
Nella cavità loro
Riapparsi gli occhi, ridaranno luce,
E, d'improvviso intatta
Sarai risorta, mi farà da guida
Di nuova la tua voce,
Per sempre ti rivedo.

Roma, il 24 Maggio 1959
dal libro Vita d'un uomo di G. Ungaretti

Nessun commento:

Posta un commento