venerdì 28 marzo 2008

8^ EDIZIONE “CORRINSIEME” 2003 di G. Certomà


http://www.corrinsieme.it/
8^ EDIZIONE “CORRINSIEME” 2003
diGiovanni Certomà L’ottava edizione della “Corrinsieme” 2003, manifestazione organizzata dall’A.I.C.S. (Associazione Italiana Cultura e Sport ) in collaborazione con la F.I.D.A.L., la Sezione A.I.R.C. di S.Caterina dello Ionio e con il patrocinio dell’Amministrazione Comunale, ha suggellato la vittoria incontrastata dell’inscindibile binomio Sport e Solidarietà. La corsa podistica, che ha registrato un’affluenza record sulle distanze competitive e non, ha dimostrato con forza come il popolo degli stradaioli sia autenticamente vicino all’Associazione Italiana per la Ricerca sul Cancro. Meticolosità e accuratezza ad ogni minimo particolare sono state le armi vincenti degli organizzatori Mimmo Carone e Gino Caporale, che si sono prodigati oltre ogni limite, per accogliere l’enorme moltitudine giunta a Santa Caterina dello Ionio. D’altissimo livello tecnico i top - runner presenti a questa prova su strada. C’erano, infatti, i keniani William Todoo, David Menyo e Wilson Kenei. Todoo si è presentato con un eccellente primato sulla mezza maratona di 1h’01”48 ed è una nuova scoperta del Fila Team del prof. Gabriele Rosa e che sicuramente farà parlare di sé, vista la sua giovane età (23 anni). Sempre appartenente al Fila Team era David Menyo, che con i suoi trent’anni si è presentato con un eccellente primato sulla mezza maratona di 1h’01”48. Il terzo keniano, ( Fila team Brescia) giunto a sorpresa era Wilson Kenei, con un crono sulla mezza maratona di 1h’01”. A dare battaglia ai tre keniani v’erano il marocchino Haman Larbi (Team Lotti al Quadrato-Livorno) e i tunisini Ramsdi, Ranziben e Aghzala Lotfi. Notevoli i personali di Larbi: 28’41 sui 10000, 1h’02”47 sulla mezza maratona e 2h’15”23 in maratona. Nonostante la giornata molto calda gli atleti degli altipiani ed il marocchino Larbi non si sono certo risparmiati sul circuito cittadino di 10 Km.
Subito ritmi altissimi che il marocchino non riusciva sostenere e che ha dato la possibilità, a metà gara ai tre keniani di allungare. Il terzetto poi, col passare dei chilometri si sfilacciava e vedeva Wilson Kenei dare la stoccata finale e tagliare il traguardo in 29’27, battendo così il record della corsa e privando Mimmo Carone (organizzazione) del suo personale orologio, che aveva promesso all’atleta africano in caso di primato assoluto. Al secondo posto, con 29’38 si piazzava il giovane William Todoo, seguito dal connazionale David Menyo con 29’42. I ragazzi del Fila Team hanno corso veramente forte e con una media al di sotto dei tre minuti al chilometro. Quarto si piazzava il marocchino Larbi, che accusava qualche problema al fegato, mentre il primo degli italiani è stato Pasquale Rutignano. Nella prova femminile non ha avuto avversarie la forte atleta calabrese, Fausta Bianco, che sola sin dal primo giro, ha tagliato solitaria il traguardo dei 4 Km. Archiviata questa ottava edizione, gli organizzatori già pensano a quella del prossimo anno e siamo sicuri che non ci deluderanno.
http://www.giovannicertoma.it/

Nessun commento:

Posta un commento