sabato 15 marzo 2008

13^ Maratona della città di Roma 2007 - articolo di G. Certomà


http://www.giovannicertoma.it/zoom.asp?a=217&b=5



http://www.giovannicertoma.it/zoom.asp?a=217&b=1













13^ MARATONA DELLA CITTA’ DI ROMA - 2007
di Giovanni Certomà
Sfondato il muro dei 15000 iscritti, per essere precisi 15.187 di cui più di 6109 stranieri; numeri che hanno permesso alla maratona capitolina di posizionarsi tra le prime 15 al mondo e le prime 6 in Europa. L’ incremento rispetto allo scorso anno è stato notevole, ben 3000 in più. Molto partecipata anche la prova disabili: 115 provenienti da 72 Paesi. Rispetto allo scorso anno invertita la parte finale del percorso, con i tratti in salita posti nella fase iniziale. La starting list dei partenti, allestita oculatamente, da Massimiliano Monteforte, presentava ben dieci uomini con un best time entro le 2h10’ e quattro donne nelle 2h28’. Una gara avvincente sia quella femminile che maschile. L’algerina Souad Ait Salem ha siglato il nuovo record della corsa facendo fermare il cronometro a 2h25’07”, che rappresenta anche il suo nuovo personale, abbassato quasi di 3’. Ivana Iozzia, invece, per la seonda volta conquista il titolo italiano di maratona. La gara maschile ha visto trionfare ai fori imperiali il keniano Chelimo Kemboi in 2h09’36”. Dietro, un grande spagnolo Martinez. Il più contento degli italiani in gara è stato sicuramente Migidio Bourifa che, facendo una gara accorta, ha dimostrato freschezza, saggezza tattica, e che è al momonto, a 37 anni, uno dei maratoneti italiani più in forma e meriterebbe per quello che ha dimostrato col suo 2h10’, di avere assegnata una delle cinque maglie azzurre che andranno a rappresentare l’Italia ai prossimi mondiali di Osaka.
http://www.giovannicertoma.it/


Nessun commento:

Posta un commento