lunedì 25 febbraio 2008

Ti vorrei inghiottire come un'ostia


http://dabalza.net/diario04/photos/marzo/mare-4-1.jpg

Ti vorrei inghiottire come un'ostia
a mani giunte, nel vuoto del pensiero.
Dentro il buio di me, la melodia
della pioggia d'aprile sopra il tetto.

Dolcemente vorrei sentirti scendere
dall'esofago al cuore. La tua pelle
insieme alla tua voce sciolte in sangue,
sublimato allegretto.

dal libro La traversata dell'0asi" di M.L. Spaziani

Nessun commento:

Posta un commento