mercoledì 30 gennaio 2008

Incantesimi & sacchi a pelo di Sarah Mlynowski


http://img.webster.it/BIT/410/9788845414107p.jpg

Tutti a bordo!

Ne sono abbastanza sicura: il mio zainetto non dovrebbe levitare sopra il marciapiede della Fifth Avenue. Oooops. Mi produco in un discrteto (insomma, quasi) balzo verso uno degli spallacci rossi e lo riporto giù, accanto ai miei piedi.
Eh, eh.
Mia madre, che per fortuna è troppo impegnata na scrutare i pullman allienati lungo la strada per accorgersi della mia infrazione, chiede "Sapete dove dovete andare?"
"Certo, mamma", risponde mia sorella, alzando gli occhie al cielo. "Sappiamo leggere. Siamo tutte e due sullo stesso pullman. Sul cartello c'è scritto "Ragazze - dalla seconda media alla seconda liceo". E visto che rientriamo entrambe in questa categoria, ecco dove andremo. Purtroppo."
Miri non è contenta di finire per sette settimane al Campeggio del Faggio, sui monti Adirondach. Preferirebbe di gran lunga restare in città, libera di passare l'estate come vuole, aiutando i senzatetto. E' la sua buona causa del momento.
Purtroppo per lei, non può farlo se viene mandata a un campo estivo pieno di ragazzini ricchi e viziati. Parole sue, non mie. Io sono entusista di passare l'estate con dei ragazzini ricchi e viziati. No, un attimo. Voglio dire che sono entusiasta di andare in campeggio, perché, in questo periodo, sono entusiasta di qualsiasi cosa. Fuori di testa dall'entusiasmo. Roba da mettersi a saltare sul tetto come se fosse un trampolino elastico.
Perché? Perché finalmente sono una strega!
No, non strega in senso spregiativo, e nemmeno una strega dispettosa. Non tiro i capelli a mia sorella, e non trappo la testa delle sue Barbie. (Non credo che nessuna di noi le abbia ancora. E va bene, okay. Non ci giochiamo più, quasi. Cioè, sono in un sacchetto in fondo al mio armadio, e qualche volta le tiro fuori per vedere come stanno, ma è tutto qui, lo giuro.) Ho dei poteri, come Ermione e Sabrina. Come mia sorella. E mia madre.

dal libro Incantesimi & sacchi a pelo di Sarah Mlynowski

Nessun commento:

Posta un commento