martedì 1 gennaio 2008

Com'è strano pensare ad un cielo stellato


http://www.romanaderoma.com/MyGraphic/GlitterDiddl.gif

com'è strano pensare ad un cielo stellato...quando davanti c'è solo la notte...
pensare a un cielo come viene descritto nelle poesie...
è una notte ancora da venire, ma una notte che si nasconde...però è subito pronta ad illuminarsi come se mille stelle si accendessero tutte insieme per illuminare nel buio profondo...
il cielo diventa inafferrabile, complicato, in un inizio di vita che è solo un mistero...
ma forse la stella più bella rimane nascosta tra le mille ...
una stella che da sola riempie il cielo, illumina e accende la vita...
e guarda curiosa quando le luci delle case si accendono e ogni persona si accinge ad oltrepassare il proprio destino...come se ci fosse un richiamo dall'alto...un richiamo che manda bagliori di luce e lascia passare una fragile musica che si libera nell'aria...e rende tutto più leggero...come un lieve suono di vita...
ora la stella ritorna veloce nel cielo a occupare di nuovo il suo spazio eterno, come se non si fosse mai mossa da lì...
una stella curiosa in un cielo stellato ha visto la vita degli uomini e ha indicato il cammino...

Nessun commento:

Posta un commento