giovedì 10 gennaio 2008

Canto di un uomo che è riuscito di David Herbert Lawrence



Non io, non io, ma il vento che soffia attraverso di me!
Un bel vento sta soffiando la nuova direzione del Tempo.
Se solo lascio che mi sostenga e mi porti, se solo lui mi porta!
Se solo sono sensibile, sottile, oh, delicato, un alato dono!
Se solo mi sottometto e vengo preso
da quel vento bellissimo, segue il suo corso
attraverso il caos del mondo, come
un sottile squisito cesello, un cuneo tagliente_
se solo sono acuto e duro come
la pura e semplice punta d'una V
guidata da soffi invisibili,
la roccia si fenderà, arriveremo alla
meraviglia, troveremo le Esperidi.

Oh, per la meraviglia che gorgoglia nella mia anima
vorrei essere una buona fontana, una sorgente
non macchierei nessun sussurro, non rovinerei
parola.

Chi sta bussando?
Chi sta bussando alla porta della notte?
Qualcuno che vuole farci del male.

No, no, sono i tre angeli stranieri.
Lasciali entrare, lasciali entrare.

dal libro Poesie di David Herbert Lawrence

Nessun commento:

Posta un commento