lunedì 28 gennaio 2008

Canto di me stesso di Walt Whitman


http://i66.photobucket.com/albums/h247/kekkina-GiDiVi/ti20amo20diddl.gif

- 50 -
C'è questo in me - io non so che cosa sia - ma so che c'è.

Contorto e sudato, bagnato di sudore - calmo, poi, e
rinfrescato il corpo,
E dormo - dormo a lungo.

Non lo conosco - non ha nome - è una parola non
detta,
Non c'è in nessun dizionario, simbolo, espressione.

Qualcosa lo fa roteare più che la terra su cui io ruoto.
La creazione è l'amica il cui abbraccio mi sveglia a
contemplarlo.

Potrei dire di più, probabilmente. Abbozzi! Io
difendo i miei fratelli e sorelle.

Vedete, miei fratelli e sorelle?
Non è né caos né morte - è forma, unione, disegno
- è vita eterna - è Felicità.

poesia di Walt Whitman

Nessun commento:

Posta un commento